Dicembre 1977- Secondo Festival della canzone altavillese.

Dopo 22 anni dal primo Festival, grazie ai soci del Circolo Culturale "Le Tre Torri" e ad altri cittadini come i maestri Francesco Di Verniere e Francesco Saponara, Alessandro Di Verniere, Francesco Lettieri, Aspreno Pacifico, Bruno Di Venuta sr. , Erminio Mari, (e mi scuso per chi non Ŕ stato citato) e alla grande disponibilitÓ offerta dal compianto Sandrino Belmonte, che diede un grosso contributo nell'organizzazione e realizzazione dell'evento, si tenne il secondo Festival della Canzone Altavillese.

Seleziona la foto per l'ingrandimento                                                                                                                                                       Le foto del Festival

Le canzoni selezionate furono 20, molte provenienti anche dalla provincia in quanto l'avvenimento era stato pubblicizzato, nei mesi precedenti, con spot pubblicitari a pagamento, da Telecolore di Salerno. L'orchestra, diretta dal maestro Mario Di Cunzolo, era formata da Alessandro Di Verniere e Francesco Lettieri al sax, Giovanni Cupolo e Mario Di Matteo alla tromba, Alfonso Caramante pianoforte, Gerardo Belmonte chitarra, e tre musicisti venuti da Capaccio, Tonino Pico tastierista , Alfonso Tortorella al basso, Giuseppe Di Fiore alla batteria . Il presentatore della serata era di Telecolore Salerno Diretta radiofonica di Radio Castelluccio-Battipaglia. Il Maestro Di Cunzolo proveniva da Battipaglia. Aveva un curriculum notevole. Diplomato in sax e violino al Conservatorio di Napoli, aveva suonato nelle Orchestre RAI del maestro Angelini, del maestro Kramer e orchestra Cetra. Venne ad Altavilla grazie all'amicizia che lo legava al compaesano maestro elementare Francesco Di Verniere, detto "Cecchino". La prima serata si tenne il 27 dicembre 1977 nella sala "La Cisterna" dei Fratelli Verrone con le prime 10 canzoni in gara, il 28 dicembre la seconda serata nella sala "Lo Scoglio" di Germano Nigro con le altre 10 canzoni partecipanti. Nelle due serate furono votate le 10 canzoni che parteciparono poi alla finale tenutasi il 29/12 sempre nella sala "La Cisterna" e di seguito riportate:

Titolo

Parole

Musica

Pensando a te             

Attilio Senatore

Bruno Di Venuta

Un caffè in riva al mare

Antonio Petraglia

Mario Di Cunzolo

Ascolta il mio cuore

Lucia Falace

Mario Di Cunzolo

Serenata ad Altavilla

Francesco Saponara

Domenico Trotta

Il Faro nella Notte

Attilio Senatore

Alessandro Di Verniere

Femmena perduta

Carlo Capacchione

C. Muscariello

Motivetto scacciapensieri

Francesco Saponara

Dariano

‘A Torre ‘e Babele

Francesco Saponara

Domenico Trotta

La mia lontanza

Francesco Saponara Germano Nigro

Domenico Trotta

‘A bella d’o quartiere

Carmela Pacifico
 Arturo Giannella

Alfonso Caramante

‘O guardaporte

Germano Nigro

Domenico Trotta

‘O cane ‘e Mast’Andrea

Germano Nigro

Domenico Trotta

Gelosia d’amore

Francesco Saponara

Domenico Trotta

Altavilla tutto questo sei tu

Davide Pacifico

Davide Pacifico, Rosario Baione, Alfonso Caramante

Solitudine

Giuseppina Mazzeo

Gerardo Belmonte

Il piccolo capitano

D’Ambrogio

Ferraro

Notte

Gerardo Di Verniere

Gerardo Di Verniere

Attimo d’amore

Gerardo Di Verniere, Pasquale Marra, Walterino Taurisano

Alfonso Caramante

Eri tu

Arturo Giannella

Alfonso Caramante

E’ stata una bugia

 

Vuolo

Al primo posto, ex aequo, due canzoni:

“Attimo d’amore” cantata da Gerardo Belmonte

e  “Pensando a te” cantata da Angelo Grey .

Al terzo posto “Eri tu” cantata da Arturo Giannella, coristi Raffaele Caramante e Donato Di Verniere.

Per il miglior testo fu premiata la canzone “Altavilla tutto questo sei tu” cantata dai giovanissimi Rosario Baione, Antonio Senatore, Carmelo Di Feo. Come ogni festival che si rispetta, il risultato delle votazioni , espresse dalle giurie,  nelle serate eliminatorie e nella finale comunque suscitarono discussioni e qualche polemica. Luigi Giello, altavillese residente a Bellizzi, che aveva presentato una canzone cantata, e ballata, dal Gruppo  “Silvestro e le sue Campagnole” di Silvestro Messina, fu eliminata dalla finale. Quando ci fu l’esito della votazione, Luigi rimase deluso e sconcertato. Non accettò il verdetto della giuria contro la quale espresse vivacemente il suo disappunto. Davide Pacifico, invece, aveva scritto   la canzone “Altavilla tutto questo sei tu” . Il 1977 era l’anno in cui la contestazione giovanile, la battaglia politica per i diritti di tutti,… era il pane quotidiano anche ad Altavilla, e Davide, come tanti altri giovani altavillesi,  era un iscritto a Lotta Continua. La canzone era già nota, agli amici di Davide, in quanto negli incontri giovanili, dopo la discussione sui temi sociali, spesso si ricorreva ad un intermezzo musicale che era l’alternativa al bar o alla piazza di allora.   La preoccupazione di Davide era proprio quella che, in una realtà politica dove tutto era visto in ottica totalmente diversa, per una canzone cantata  da ragazzi coi capelli lunghi  e simpatizzanti di quell’area politica,  se fosse stato reso noto il nome dell’autore, questo avrebbe potuto creare un pregiudizio sulla valutazione della canzone presentata. Quindi, insieme agli altri ragazzi, si decise di presentarla con Autore Anonimo. Il successo, però,  avuto nella serata eliminatoria con una votazione alta,  e la curiosità degli altavillesi sul nome dell’autore, portò “alla caccia” del nominativo. Qualcuno, infatti,  svelo’ il segreto e Davide fu invitato a partecipare alla serata finale. La canzone non si classificò tra le prime tre, e cio’ provocò il malcontento degli amici dell’Autore e del Gruppo canoro nonché di diversi spettatori presenti in sala. La canzone però   vinse il premio del miglior testo. Davide fu invitato quindi a ritirare il premio-riconoscimento per la sua canzone e si presentò sul palco insieme tutti gli altri amici cantanti. Il palcoscenico vide anche il ritorno, come cantante, di Bruno Mazzeo con la canzone "Il Faro nella notte" di Attilio Senatore ed Alessandro Di Verniere. Ringrazio Alfonso Caramante, Arturo Giannella, Rosario Baione, Davide Pacifico, per le informazioni fornite.